Asta di Vini per l’ATT

Prestigiose etichette toscane a sostegno dei malati di tumore.

Dal Chianti Classico alla Vernaccia di San Gimignano, dal Nobile di Montepulciano al
Bolgheri, dal Montecucco al Carmignano; questi solo alcuni dei vini che verranno battuti
all’asta per aiutare i malati di tumore curati a casa gratuitamente dall’Associazione
Tumori Toscana.
Per l’occasione, tante le bottiglie di notevole spessore inserite in catalogo che rappresentano il meglio dell’enologia toscana, ma si tratta comunque di lotti alla portata di
tutte le tasche, generosamente offerti da alcune fra le più note case vinicole.
Organizzata in collaborazione con AIS Delegazione Prato l’iniziativa si svolgerà
Domenica 24 ottobre alle ore 21.00 presso il Ristorante Limonaia 22 di Villa
Rospigliosi (Via Firenze 83 – Prato).
Battitore d’eccezione sarà Curzio Mazzi, direttore dell’Istituto Vendite Giudiziarie di
Arezzo e Siena, da sempre impegnato in iniziative benefiche.
Un’occasione unica per aggiudicarsi delle esclusive bottiglie d’autore dal gusto
eccezionalmente buono e solidale.
I fondi raccolti saranno impiegati per ampliare il servizio di Cure Domiciliari Oncologiche gratuite rivolto ai malati del territorio.

CONSULTA QUI IL CATALOGO

L’Asta Vini rappresenta un perfetto connubio tra solidarietà e uno dei prodotti più
rappresentativi della nostra regione – dichiara il Dottor Giuseppe Spinelli, Presidente
dell’ATT -. Ringrazio tutte le aziende che hanno aderito all’iniziativa e tutti coloro – spero tantissimi – che parteciperanno all’asta aiutando i malati di tumore del territorio e le loro famiglie.
Si ringrazia per il supporto: Rotary Club Prato Filippo Lippi

Per info e prenotazioni:
Francesco Scatizzi 349 40 60 986 – francesco.scatizzi@associazionetumoritoscana.it